Cosa vedere a Stoccolma

Bella e affascinante, Stoccolma si sviluppa su 14 isole dove il Mar Baltico incontra il lago Malaren.

Creativa, vivace, ricca di atmosfera, la capitale svedese è un mix di edifici storici e architettura modernista. Stoccolma vanta oltre 200 musei (i più famosi sono il Vasamuseet, Skansen e il Moderna Museet) e numerose gallerie d’arte.

Il cuore storico della città è il Gamla Stan, dove i tortuosi vicoli acciottolati, su cui si affacciano antichi palazzi, conducono all’imponente Palazzo reale, costeggiando importanti chiese e caratteristici negozietti.

Tra le isole più belle di Stoccolma merita particolare attenzione Djurgarden, un’area verde dai contorni fiabeschi a pochi passi della città vecchia e del quartiere commerciale di Norrmalm. Qui si trovano Skansen, l’Ekoparken, il Junibacken e il parco divertimento d’epoca Grona Lund.

L’Arcipelago di Stoccolma è una meraviglia del Mar Baltico e merita assolutamente un tour in barca per essere goduto appieno.

Gamla stan

1Gamla stan, Södermalm, Stoccolma, Svezia

La visita di Stoccolma comincia senza dubbio dalla Stortorget, la piazza grande di Gamla Stan, il centro storico della capitale svedese e il punto più alto dell’isola. Sede del mercato in epoca medievale, ancora oggi la piazza è il punto di ritrovo degli abitanti, grazie anche ai caffè con i tavoli all’aperto.

Su Stortorget si affacciano le tipiche e coloratissime case con frontoni a gradoni realizzate nel XVII e nel XVIII secolo. Tra i palazzi più interessanti, vale la pena osservare lo Schantzska huset, decorato con alcune statue di soldati romani, e il Börshuset, la vecchia sede della Borsa. Al centro della piazza si trova lo Stortorgsbrunnen, un monumento del XVIII secolo che segna il centro esatto di Stoccolma.

Questa piazza fu sede della gogna e dell’episodio conosciuto come il “bagno di sangue” di Stoccolma, quando, nel 1520, il re danese Cristiano II uccise un centinaio di persone a cui aveva promesso l’amnistia. Il tragico episodio è ricordato ancora oggi e una leggenda vuole che in caso di pioggia il giorno dell’anniversario del massacro, la pietra con cui è pavimentata la piazza diventa rossa.

Per scoprire tutte le attrazioni e i luoghi da non perdere leggi l’articolo di approfondimento su Gamla Stan.

Museo Vasa

2Galärvarvsvägen 14, 115 21 Stockholm, Svezia (Sito Web)

Tra le attrazioni di Stoccolma più visitate, il Vasamuseet vi permetterà di fare un salto nel passato, esattamente nel 1628, quando la nave ammiraglia della corona svedese Vasa si rovescia e affonda nel mezzo del porto di Stoccolma, dopo soli 1300 metri di vela, nel giorno del suo viaggio inaugurale.

Recuperata nel 1961 a 33 metri sotto il livello del mare, con oltre il 95 per cento dei componenti originali conservati, il Vasa è l’unico vascello al mondo del XVII secolo sia giunto ai giorni nostri.

Dieci diverse mostre sono allestite in punti diversi della nave con lo scopo di raccontare la vita a bordo dell’imbarcazione. Si possono ammirare sculture di legno ancora intatte e alcuni armamenti originari. Al momento del suo varo il vascello ospitava ben 64 cannoni.

Nonostante le lunghissime file, è uno dei luoghi che vale davvero la pena di vedere nella capitale svedese.
Il Vasa si trova sull’isola di Djurgården e per i minori di 18 anni l’ingresso è gratuito.

Skansen

3Djurgårdsslätten 49-51, 115 21 Stockholm, Svezia (Sito Web)

Ideale per tutta la famiglia, Skansen, il più antico museo all’aperto del mondo fondato nel 1891 sull’isola di Djurgården dall’etnologo Artur Hazelius, vi permetterà di scoprire la storia della Svezia e di respirare la cultura casalinga e delle fattorie che si respirava nei secoli scorsi.

Con 300 mila metri quadri a disposizione tra parchi, giardini, fattorie tipiche e riserve naturali situate sull’isola di Djurgården, Skansen è il luogo perfetto per avvistare alci, lupi e orsi o per assistere a eventi o concerti e visitare laboratori artigianali.

Personaggi in abiti d’epoca che svolgono dimostrazioni degli antichi mestieri, oltre 160 edifici, la maggior parte del Settecento, Ottocento e Novecento, provenienti da ogni angolo del Paese, le antiche tradizioni vi attendono in questo piccolo mondo. Molto interessanti il Samevistet, il caratteristico villaggio lappone, e i Skånegården, i poderi della parte meridionale della Svezia.

Il quartiere urbano mostra l’aspetto di una tipica città svedese dalla fine del Settecento alla metà del Novecento: le abitazioni si affiancano alla panetteria, alla vetreria, alla bottega del vasaio, a quella del falegname e tante altre piccole botteghe artigianali. La fattoria Älvros è formata da diversi edifici ed è un esempio di fattoria della Svezia settentrionale all’inizio dell’Ottocento mentre le 2 abitazioni della fattoria Delsbo sono decorate all’esterno con disegni ed elaborati intagli in legno e all’interno da affreschi fatti a mano.

Skansen è anche un luogo incantevole nel periodo natalizio, quando qui vengono allestiti mercatini di Natale fra i più belli d’Europa, particolarmente suggestivi sotto la neve.

Per raggiungere il museo potete viaggiare sulla linea di autobus 44 o 47 o con il percorso 7 del tram.

Museo degli ABBA

4Djurgårdsvägen 68, 115 21 Stockholm, Svezia (Sito Web)

Il museo degli ABBA è una delle ultime attrazioni inaugurate a Stoccolma (nel 2013). Dedicato al più famoso gruppo pop svedese di tutti i tempi (chi non conosce tormentoni come “Dancing Queen” a “Mamma Mia”?) è un luogo perfetto per svagarsi ripercorrendo la loro storia e ascoltando le canzoni che li hanno resi celebri.

La visita consiste in un coinvolgente viaggio interattivo all’interno della storia e delle musiche degli ABBA e, grazie a moderni ologrammi 3D, potrete addirittura ballare insieme a loro!
Accedendo alla Dressing Room infatti potrete scegliere i vostri stravaganti abiti di scena e scatenarvi davanti a uno schermo dando il meglio di voi.

Le statue che li ritraggono, riproduzioni di impressionante fattura, sono infine uno dei momenti clou della visita e non mancherete di certo di approfittarne per scattare un selfie in loro compagnia.

Il museo sorge sull’isola di Djurgarden, una delle aree più affascinanti e interessanti della città, considerando la presenza a pochi passi sia di Skansen che del parco divertimenti Gröna Lund.

Municipio di Stoccolma

5Hantverkargatan 1, 111 52 Stockholm, Svezia (Sito Web)

Tra gli edifici più famosi di Stoccolma, il Municipio si trova sulla punta orientale dell’isola di Kungsholmen. Uno dei più bei esempi architettonici del romanticismo svedese, progettato dall’architetto Ragnar Östberg, è costituito da 8 milioni di mattoni. Inaugurato nel 1923, l’edificio si sviluppa intorno a 2 spazi aperti, la Sala Blu e piazza Borgargården.

Dalla sua torre, solo nei mesi estivi, offre una meravigliosa vista sull’intera Gamla Stan. La sua monumentale guglia, alta 106 metri e sormontata da 3 corone d’oro, è tra gli scorci più famosi della capitale svedese.

Nella Sala Blu il 10 dicembre di ogni anno, viene ospitata la cerimonia che consegna i Premi Nobel agli uomini e alle donne che hanno contribuito a migliorare il mondo grazie alla loro mente geniale. Inoltre la Sala d’OroGyllene Salen in svedese, e i suoi 18 milioni di tessere dorate sono lo scenario dei balli dell’evento.

Per raggiungere il Municipio di Stoccolma potete viaggiare sugli autobus 3 e 62 che fermano proprio di fronte l’edificio. Se preferite spostarvi in metropolitana, la stazione più vicina è quella di Rådhuset, linea blu.

Moderna Museet

6Exercisplan 4, 111 49 Stockholm, Svezia (Sito Web)

Le opere di Pablo Picasso, Robert Rauschenberg, Salvador Dalí e Paul McCarthy, sculture, video, installazioni e fotografie vi aspettano al Moderna Museet, il Museo d’Arte Moderna di Stoccolma dove per la prima volta Andy Warhol affermò che in futuro «ognuno avrà il suo quarto d’ora di celebrità».

Situato all’interno di un edificio progettato dall’architetto spagnolo Moneo sull’isola di Skeppsholmen, a destra del Gamla Stan, il Museo di arte moderna e contemporanea svedese e internazionale, è stato inaugurato nel 1958 e dal 2009 ha una filiale a Malmö. Il Moderna Museet ospita, dunque, una delle collezioni più importanti d’Europa relative al XX secolo e organizza eccezionali mostre temporanee.

Tra le varie opere potrete ammirare anche un modello della Torre di Tatlin, il progetto di un edificio monumentale dell’artista e architetto russo da erigere dopo la rivoluzione del 1917 nell’allora Pietrogrado per la Terza Internazionale, e importanti opere di Marcel Duchamp.

Il museo può essere raggiunto in auto, in barca da Slussen, in autobus dalla stazione nord e in metropolitana scendendo alla fermata Giardino del Re.

Fotografiska

7Stadsgårdshamnen 22, 116 45 Stockholm, Svezia (Sito Web)

Uno dei musei più conosciuti e apprezzati di Stoccolma è il Fotografiska, inaugurato nel 2010. Meta imperdibile per gli appassionati di fotografia contemporanea, il museo, che si trova nel quartiere di Södermalm, è visitato da moltissimi turisti anche per la sua splendida posizione, affacciato sul mare e con vista panoramica sullo skyline di Stoccolma.

Ospitato in un edificio del 1906 dalla struttura di mattoni rossi ricavato in un magazzino industriale, il Fotografiska ospita quattro grandi eventi all’anno e numerosi eventi. Al secondo piano c’è un caffè con vista mozzafiato sulla città.

Biblioteca civica di Stoccolma

8Sveavägen 73, 113 80 Stockholm, Svezia (Sito Web)

Il più interessante edificio neoclassico di Stoccolma è la sua Biblioteca Civica, Stadsbiblioteket in svedese. Aperta al pubblico nel 1928, la biblioteca ha una struttura architettonica che lascia senza fiato: di forma circolare, è stata concepita per rappresentare la mente umana.

Progettata dall’architetto svedese Asplund, ospita una sala lettura dalle linee curve. Chiaramente ispirata alla Rotonde de la Villette di Parigi, monumento progettato dall’architetto Ledoux e realizzato nel 1788 come i propilei o più semplicemente come ingresso monumentale della città.

Praticamente privo di decorazioni architettoniche, l’edificio della Biblioteca è stato il primo in Svezia ad applicare il principio degli scaffali aperti con i libri liberamente fruibili dai visitatori.

Museo nordico

9Djurgårdsvägen 6-16, 115 93 Stockholm, Svezia (Sito Web)

Il Museo Nordico, Nordiska Museet in svedese, è il più grande museo di storia culturale ed etnografico del Paese.

Fondato alla fine dell’Ottocento dall’insegnante Artur Hazelius, lo stesso fondatore del museo all’aperto Skansen, il museo racconta oltre 500 anni di storia attraverso mostre sulla moda, sull’arte popolare, sui mobili, sugli oggetti per la case, sui gioielli e molto altro.

Oltre un milione e 500 mila oggetti fanno parte della collezione mentre negli archivi storici si trovano, tra le altre cose, 6 milioni di fotografie.

Il Nordiska Museet è ospitato all’interno di un edificio ispirato allo stile olandese e danese rinascimentale progettato da Isak Gustaf Clason e terminato nel 1907. L’edificio, con le sue torri, pinnacoli e guglie si trova sull’isola di Djurgården ed è molto eccentrico.

Museo di Storia svedese

10Narvavägen 13-17, 114 84 Stockholm, Svezia (Sito Web)

Oltre 10 mila anni di storia e cultura svedese sono custoditi all’interno del bel Historiska Museet, il Museo di Storia svedese nel quartiere di Östermalm, un edificio che combina l’architettura moderna e neoclassica.

Da una nave vichinga ai reperti dell’Età del Ferro, dai tessuti medievali fino ad oggetti rinascimentali il percorso espositivo è famoso per la Sala d’Oro, la Guldrummet in svedese, dove si trovano esposti un gran numero di oggetti preziosi. Tra le mostre permanenti “Il massacro alla Grande Muraglia – Battaglia di Gotland nel 1361”, è stato aperto nel marzo 2014.

Numerosi oggetti riportati alla luce nel sito archeologico vichingo di Birka, inserita nella lista dei siti Patrimonio mondiale dall’Unesco, sull’isola di Björkö, sono visibili nel Museo di Storia.

Parco divertimenti di Gröna Lund

11Lilla Allmänna Gränd 9, 115 21 Stockholm, Svezia (Sito Web)

Se avete voglia di trascorrere una giornata all’insegna del divertimento e del relax il parco divertimento Gröna Lund è quello che fa al caso vostro.

Situato lungo la costa dell’isola di Djurgården, a oriente rispetto il Gamla Stan e Skeppsholmen, il parco è relativamente piccolo ma molto carino con un forte accento architettonico del XIX secolo. Fondato oltre 130 anni fa nel 1883, il Gröna Lund è il parco divertimenti più vecchio della Svezia, conta più di 30 attrazioni tra cui 7 montagne russe e l’Eclipse, un’altalena a 121 metri di altezza da terra.

Nel periodo estivo, inoltre, il Gröna Lund si trasforma nello spettacolare scenario di oltre 60 concerti rock e pop.

Il parco è facilmente raggiungibile in tram, in autobus e in traghetto dal centro di Stoccolma di cui regala bellissimo scorci.

Ekoparken

12115 21 Stoccolma, Svezia (Sito Web)

Il Parco Ecologico, conosciuto anche come Royal National City Park ed Ekoparken in svedese, comprende Haga Park, Brunnsviken e Ulrichsdal e si trova a due passi dal centro di Stoccolma, gran parte dell’isola di Djurgården ne fa parte, e si inoltra nel territorio comunale di Lidingö e Solna.

Non è solo la natura ad essere protagonista di questo parco urbano che si estende per 27 chilometri quadrati, 19 di terre emerse e 8 di acqua, ma anche la formazione, la scienza, lo sporto e la fantasia: centinaia di edifici storici, tra cui 4 meravigliosi palazzi reali, si combinano con una diversità biologica unica.

Questa oasi verde è l’unico parco della capitale svedese e richiama un gran numero di visitatori. Tra le attrazioni più importanti il grande museo all’aperto di Skansen, le magnifiche grandi querce ed edifici architettonici unici.

Nel 2010 è stata inaugurata inoltre una pista ciclabile che attraversa il Royal National City Park: lunga 58 chilometri, collega Ulrichsdal con Blockhusudden.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo.

Attività da non perdere

Ammirare le stazioni della metropolitana

La Tunnelbana, la metropolitana di Stoccolma, è una galleria d’arte nelle viscere della città. Lunga 110 chilometri, la Tunnelbana ospita alcune delle stazioni più belle al mondo. Chi ha poco tempo può scegliere di percorrere soltanto la linea blu, che ha alcune tra le stazioni artistiche più interessanti. Andrete alla scoperta di neon, affreschi, street art, grotte, piastrelle decorate. Un giro imperdibile e ancora poco conosciuto.

Per scoprire le stazioni più belle leggi il nostro approfondimento sulla Metropolitana di Stoccolma.

Tour dell’arcipelago

La caratteristica più tipica di Stoccolma è quella di essere formata da un arcipelago da un numero elevatissimo di isole e isolette, insenature e promontori. Vale la pena sfruttare questa conformazione geografica così particolare con un tour in battello alla scoperta almeno delle località più famose. Solcando l’acqua e attraversando paesaggi verdissimi, si possono raggiungere ad esempio alcune tra le località più famose, come Vaxholm, Sandhamn, Grinda e Mariefred. Molti tour offrono anche la cena sul battello.

Guardare la città dall’alto

Ammirare le città dall’alto ha sempre il suo fascino, ma osservare Stoccolma dalle Globe Arenas offre ancora di più. La vetta delle Globe Arenas, l’edificio a forma di sfera più grande del mondo, si trova a circa 130 metri di altezza e i visitatori si trovano in sfere di vetro agganciate alla sfera più grande. Un’esperienza davvero emozionante che dà la sensazione di sentirsi fluttuare nell’aria e che lascia a bocca aperta. L’edificio è il palazzetto che ospita grandi eventi internazionali e concerti di rock star mondiali, ma una delle sue più strabilianti attrazioni è proprio la straordinaria vista panoramica che si può ammirare dal suo punto più alto.

Famoso per le belle viste panoramiche su Stoccolma da 38 metri di altezza, l’ascensore Katarina, sebbene non più in servizio, offre la possibilità di accedere al punto di osservazione attraverso le scale zigzaganti. La struttura, costruita originariamente nel 1883 come un collegamento tra la città e il quartiere Mosebacke e distrutto nel 1933 per far posto alla versione a corrente 2 anni dopo, si trova a Slussen proprio di fronte all’uscita della metropolitana.

Stoccolma in due giorni

Se state organizzando un weekend alla scoperta di Stoccolma potete iniziare il vostro tour dallo storico quartiere di Gamla Stan dove si trovano numerose attrazioni tra cui il Palazzo reale e la chiesa di Storkyrkan. Concedevi una mattinata per girovagare per le stradine medievali acciottolate e visitare i luoghi più emblematici della città.

Il pomeriggio, magari dopo aver assistito al cambio della guardia, dirigetevi sulla vicina isola di Skeppsholmen e rilassatevi nei suoi bellissimi musei. Per cena scegliete uno dei tanti locali di tendenza del vivace quartiere di Södermalm e ammirate le luci scintillanti del centro storico medievale.

Il secondo giorno esplorate l’isola di Djurgården, ricca di attività, musei e attrazioni per grandi e piccini come Skansen, il Vasamuseet e Palazzo Rosendals.

Approfondimenti

Gamla Stan

Gamla Stan

La Città vecchia di Stoccolma, chiamata Gamla Stan, è uno dei centri storici più incantevoli d'Europa e si sviluppa principalmente sull'isola di Stadsholmen.
I quartieri di Stoccolma

I quartieri di Stoccolma

Cosa vedere nei dintorni di Stoccolma

Cosa vedere nei dintorni di Stoccolma